Viaggio al centro della terra: le Grotte di Monte Cucco

MONTE CUCCO - “Una fonte di grande energia, un luogo affascinante e incredibile per l’immensità degli spazi che si aprono oltre un ingresso così piccolo!”, così il grande fotografo Steve McCurry ha descritto la Grotta del Cucco durante il suo reportage in Umbria.
 
Le Grotte del Monte Cucco, che si aprono nell’omonimo Parco, sono uno dei siti naturali più belli e affascinanti d’Italia e d’Europa: con 30 chilometri di gallerie e con una profondità massima di quasi 1000 metri, rappresentano uno dei sistemi ipogei più importanti del vecchio continente e sicuramente tra i più noti e studiati nel mondo.
 
Lo spettacolo naturale che fino a poco tempo fa poteva essere apprezzato solo da esperti speleologi, si apre per circa 800 metri di percorso sotterraneo alla scoperta di chi vuol vivere un’esperienza sensoriale unica, fatta di suoni, quelli dell’acqua che lentamente scava la roccia, di odori, quelli della profondità della montagna, di immagini, quelle create dalle formazioni calcaree interne.
 
Un viaggio al centro della terra che diventa viaggio nella natura, nel ventre della montagna e delle proprie sensazioni, dove la percezione dello spazio muta, il silenzio ha mille suoni e significati e il buio, quando per un attimo le luci si spengono, regala ai nostri occhi increduli, tutte le sue sfumature.
 
Ci sono varie possibilità per vivere quest’unica esperienza: il classico “Percorso Scoperta”, il suggestivo “Percorso Traversata” e l’audace “Percorso Avventura“.
 

 
Le Grotte sono una delle attrazioni principali all’interno dell’area naturalistica del Parco di Monte Cucco, a nord-est dell’Umbria e al confine con le Marche, tra i comuni di Costacciaro e Sigillo, esperienza emblematica per un parco che ha fatto del motto “Vivi l’avventura” il suo slogan.
 
Dettaglio Percorsi
 

Percorso Scoperta La partenza è da Pian di Monte (1197 metri s.l.m.) dove si trova la casina delle guide ed il parcheggio dove lasciare le auto. L’escursione inizia con un comodo sentiero lungo circa 2 km, con un dislivello di 200 metri in salita.
L’Ingresso Est della Grotta, a 1.390 metri s.l.m., è il Pozzo Miliani, 27 metri di profondità attrezzati con una scala metallica composta da sei rampe intervallate da piazzole. Da qui, attraverso un percorso interno su terra, scale e passerelle in acciaio, si raggiungono enormi sale in rapida successione: la Cattedrale, la Sala Margherita e la Sala del Becco. Da quest’ultima si ritorna, attraverso lo stesso percorso, al punto di partenza presso la casina delle Guide.
La durata complessiva dell’escursione è di circa 3 ore, e comprende avvicinamento di andata e ritorno da Pian di Monte e visita interna alla Grotta.
Le visite si effettuano tutti i giorni senza prenotazione nei mesi di luglio e agosto, ed il sabato e la domenica nei mesi di giugno e settembre. Gli orari di visita sono due al giorno: alle 10:00 e alle 15:00.
La prenotazione è consigliata per i gruppi maggiori di 8 persone ed obbligatoria nei mesi e nei giorni diversi da quelli sopra detti.
 

Percorso Traversata La partenza è da Pian di Monte (1197 metri s.l.m.) dove si trova la casina delle guide ed il parcheggio dove lasciare le auto. L’escursione inizia con un comodo sentiero lungo circa 2 km, con un dislivello di 200 metri  in salita.
l’Ingresso Est della Grotta , posto a 1.390 metri  s.l.m., è  il Pozzo Miliani, 27 metri di profondità  attrezzati con una scala metallica composta da sei rampe intervallate da piazzole; da qui attraverso un percorso interno su terra, scale e passerelle in acciaio si raggiungono enormi sale in rapida successione: la Cattedrale, la Sala Margherita e la Sala del Becco, la Sala delle Fontane, fino ad arrivare al Passaggio Segreto, passaggio suggestivo e divertente, ed alla Sala Terminale. Alla fine degli  800 metri di percorso interno, si esce sul versante nord della montagna, attraverso la risalita di un pozzo lungo 8 metri, attrezzato con una scala alla marinara. Qui si è accolti nello spettacolare scenario di un’ampia terrazza naturale da cui si può godere il meraviglioso panorama dell’Appennino e, nelle giornate più limpide, anche il Mare Adriatico.
L’escursione si conclude con la discesa a Pian delle Macinare o il ritorno a Pian di Monte, attraverso sentieri in quota che si affacciano sulla Valle del Chiascio e sui centri storici del Parco (1 ora circa di cammino, con un dislivello di 250 metri).
La durata complessiva dell’escursione è di circa 5 ore, e comprende avvicinamento di andata e ritorno da Pian di Monte e la visita interna alla Grotta.
La prenotazione è sempre richiesta e la visita si attiva al raggiungimento delle 8 persone.
 
Alle Escursioni classiche si aggiunge la possibilità dei Percorsi Avventura, itinerari speleologici al di fuori del percorso turistico, adatti anche ai principianti.

L’organizzazione vi metterà in contatto con guide abilitate che provvederanno all’accompagnamento, all’attrezzatura ed al supporto necessario.
La durata complessiva dell’escursione è di circa 5 ore e dipende dal percorso che si decide di fare, la prenotazione è sempre obbligatoria.
 
Ed ecco alcune informazioni utili, sempre valide per visitare la Grotta:

  • le escursioni sono consentite a partire dagli 8 anni di età e i minorenni devono comunque essere accompagnati da un adulto responsabile;
  • non è consentito l’accesso con animali;
  • non portare al seguito zaini ingombranti, ma piccoli zainetti per gli effetti personali: si consiglia di portare con se acqua e uno spuntino (non ci sono punti di ristoro o sorgenti lungo il tragitto);
  • l’escursione non è adatta a chi ha gravi impedimenti fisici;
  • la temperatura interna è fredda e costante in tutte le stagioni dell’anno, anche in estate è intorno ai 6°C con una umidità prossima al 100%. L’escursione termica tra percorso esterno ed interno, soprattutto nei mesi estivi, è significativa.
  • è necessario un abbigliamento a strati o “a cipolla”, adatto ad una facile escursione in montagna, scarponcini da trekking o scarpe da ginnastica, pantaloni comodi, maglietta (una seconda per eventuale cambio), felpa o pile, guanti e un leggero giubbino o un kway da indossare all’interno della Grotta.

 
Info e prenotazioni
Info point Grotta di Monte Cucco
Via Valentini, 31
06021 Costacciaro (Pg) Italy
Tel: +39 075 9171046
E-mail: info@grottamontecucco.umbria.it
www.grottamontecucco.umbria.it

Tag: , , ,
15 luglio 2016 Redazione UT

Articoli Recenti