Scoprire l’Umbria

L’Umbria, straordinaria regione del centro Italia, è terra di splendide città medievali immerse nel verde della natura. Percorrerla in auto senza meta è un autentico piacere: dovunque ci si fermi, ci si imbatterà sempre in un luogo pieno di antiche stradine ricche di atmosfera e palazzi magnifici, testimonianza di un glorioso passato. L’auto di Reiskrant è pronta a partire. Perugia è il punto di partenza ideale per chi desidera scoprire l’Umbria addentrandosi nelle sue mille sfaccettature. Capoluogo e centro geografico della regione, la città è anche un centro universitario a misura d’uomo pullulante di vita giovanile.
 
L’aristocratica Perugia Nel cuore della città sorge Palazzo dei Priori, incantevole sede del municipio. I piani alti dell’edificio sono riservati alla Galleria Nazionale d’Umbria, la cui collezione di dipinti dal tredicesimo al diciannovesimo secolo è imponente sia per la quantità che per la qualità delle opere in mostra. Nei pressi di Palazzo dei Priori si trova la signorile Fontana Maggiore, anch’essa risalente al tredicesimo secolo. Quest’opera medievale, realizzata da Nicola e Giovanni Pisano, è oggi un punto di ritrovo abituale dei perugini. L’enorme edificio che sorge proprio alle sue spalle è la cattedrale di San Lorenzo. Da lì Perugia riserva ancora moltissime altre bellezze, ma decidiamo di proseguire il nostro viaggio alla scoperta delle città e dei paesini della provincia.
 
Gubbio Questa fotogenica cittadina medievale è situata a un’ora di distanza da Perugia ed è raggiungibile percorrendo la strada provinciale in direzione nord. Gubbio è stata scelta come location della popolare serie televisiva Don Matteo, nella quale l’attore Terence Hill (in realtà italiano, proprio come Bud Spencer) interpreta un prete in bicicletta che compie imprese eroiche. Le intime stradine della città sono costellate di una miriade di negozietti che offrono le prelibatezze del posto. Un ascensore ci trasporta al sopraelevato museo diocesano. Qui, oltre a dipinti e quadri medievali, è possibile ammirare la gigantesca Botte dei Canonici. Ogni anno i suoi oltre 20.000 litri di vino vengono versati a fedeli e canonici. La cattedrale di Gubbio è a soli due passi dal museo.
 
Todi Usciti da Perugia in direzione sud, giungiamo in appena 40 minuti a Todi, la città più vivibile del mondo secondo una ricerca del professore statunitense Richard S. Levine. Arroccata su una collina, Todi ospita la bellissima piazza del Popolo, circondata dai principali edifici cittadini e più volte scelta, non a caso, come set per produzioni cinematografiche. La sorpresa più grande per chi entra nella Cattedrale della Santissima Annunziata è l’enorme dipinto posto proprio al suo ingresso. L’opera, nota come “il giudizio universale”, è ispirata all’omonimo affresco realizzato da Michelangelo Buonarroti nella Cappella Sistina. Paghiamo un euro e scendiamo anche noi lungo la scaletta che conduce alla cripta. Ne vale davvero la pena, perché qui sono custoditi alcuni preziosi dipinti di Giovanni e Nicola Pisano.
 
Spoleto Concludiamo il nostro viaggio in Umbria visitando Spoleto. Appena arrivati, siamo subito colpiti dall’atmosfera unica che circonda questa cittadina, davvero molto bella. Ci incamminiamo lungo Via de Palazzo Mauri e, superato il Palazzo Comunale, raggiungiamo la fortezza quattrocentesca della Rocca Albornoziana. Da qui è possibile ammirare l’acquedotto di 230 metri che trasporta l’acqua alla città direttamente dalle montagne. È il cosiddetto Ponte delle Torri, descritto in modo entusiasta da Goethe nel libro “Viaggio in Italia”.
 
L’Umbria è una regione straordinariamente bella e variegata. Man mano che la visitiamo, ci rendiamo conto che potremmo trascorrere giorni interi a viaggiare in lungo e in largo per le sue provincie ad apprezzarne l’enormità del patrimonio storico e culturale.
Tutto questo senza aver detto nulla dei suoi prodotti culinari…
Le attrattive sono davvero tante e un viaggio da queste parti è più che giustificato.
 
Spello e Assisi Perle d’Umbria L’Umbria vanta una quantità innumerevole di paesi pittoreschi, così vasta da continuare a riservare sorprese anche dopo giorni e giorni di viaggio in questa regione del centro Italia. Due città, in particolare, sono una meta obbligatoria per qualsiasi turista: Spello e Assisi.
 

 
Spello Spello è una delle più affascinanti e meglio conservate città medievali dell’Umbria. A questo piccolo gioiello architettonico si accede attraversando due porte murarie, superate le quali si aprono suggestive stradine medievali che conducono alla chiesa di Santa Maria Maggiore. All’interno della chiesa sono presenti una cappella, nella quale sono custoditi alcuni preziosi affreschi di Pinturicchio, e un piccolo museo dedicato a Norberto, artista nato in questa splendida cittadina ricca di storia. Spello offre anche una vista mozzafiato sul resto della regione, apprezzabile soprattutto dal Belvedere.
 
Assisi Assisi, meta religiosa tra le più importanti e imperdibili di tutta l’Umbria, è sede della cattedrale nella quale furono battezzati San Francesco e Santa Chiara. Altrettanto celebre è la Basilica di San Francesco: una visita è sufficiente per comprendere perché la chiesa madre dell’Ordine francescano sia stata inserita nell’elenco del patrimonio mondiale dell’Unesco. Nella parte superiore della basilica è possibile ammirare gli splendidi affreschi di Giotto che illustrano la vita di San Francesco. Dietro di essi, i due affreschi di Cimabue parzialmente distrutti dal terremoto del 1997 e oggi in gran parte restaurati. La Basilica inferiore è un’opera completamente diversa. Scavata nella roccia nel tredicesimo secolo, conserva anch’essa affreschi di Giotto e Cimabue e ospita nella cripta la tomba di San Francesco. Infine, la basilica di Santa Maria degli Angeli, meta di numerosi pellegrinaggi ed eretta nel luogo in cui San Francesco ricevette la vocazione ad allontanarsi dal mondo e a vivere nella povertà.
 

Maarten van Aalderen

Questo articolo ha partecipato al Premio Giornalistico Internazionale “Raccontami l’Umbria”, istituito dalla Camera di Commercio di Perugia con la partecipazione della Camera di Commercio di Terni. Gli articoli di “Raccontami l’Umbria” sono consultabili sul sito: www.obiettivoimpresaweb.it

Tag: , , , , ,
7 aprile 2016 Maarten van Aalderen

Articoli Recenti