Il Museo della Boxe a Santa Maria degli Angeli

ASSISI – L’Umbria che non ti aspetti: nella città di San Francesco c’è il primo museo italiano della boxe. La nuova Casa del Pugilato ha sede a Santa Maria degli Angeli, la frazione più popolosa del Comune di Assisi.
 
La “noble art” è celebrata all’interno del complesso industriale ex stabilimento chimico della Montedison, disegnato dall’architetto Riccardo Morandi, discepolo della scuola d’architettura di Pier Luigi Nervi.
Il grande edificio ospita il Centro Nazionale di Pugilato, la piscina comunale e la bocciofila. A poca distanza c’è il Teatro Lyrick.
 
Un luogo speciale per raccontare il grande spettacolo della boxe.
 

Un match di Clemente Russo

Anche perché ad Assisi da molti anni si allenano le squadre nazionali di pugilato e si promuovono corsi per tecnici ed arbitri.
 
Il museo si sviluppa su due piani. Ma in futuro arriverà a quattro, con una sezione interattiva. È strutturato con una parte espositiva permanente e una legata a rassegne temporanee. Ampi spazi sono dedicati a conferenze, convegni e iniziative culturali.
Foto e guantoni, libri e cimeli, libri e divise. Video e pezzi da collezione raccontano la storia dei campioni di ieri e di oggi, da Nino Benvenuti a Gianfranco Rosi, passando per Maurizio Stecca, Agostino Cardamone, Primo Zamparmi, Francesco Damiani, Angelo Musone, i fratelli Massimiliano e Alessandro Duran, Roberto Cammarelle e Clemente Russo.
 

Nino Benvenuti medaglia d'oro alle Olimpiadi del 1960

In mostra anche le storiche medaglie d’oro olimpiche conquistate da Nino Benvenuti (Roma 1960), Maurizio Stecca (Los Angeles 1984) e Roberto Cammarelle (Pechino 2008).
 
Tra le molte curiosità, si può ammirare la torcia con la quale furono inaugurate le Olimpiadi di Roma nel 1960 e un ring originale da allenamento degli anni ’60, corredato di sacco e pungiball.
 
Il museo ospita in modo permanente anche la collezione d’arte privata della FPI, la federazione italiana del pugilato. Tra le tante opere spunta un omaggio di Marco Innocenti a Muhammad Ali e un mezzobusto di Nino Benvenuti, scolpito da Amedeo Ferrari.
I materiali di “antiquariato sportivo” del pugilato italiano sono arricchiti da aree informative multimediali e didattiche.
 
Indirizzo
Santa Maria degli Angeli (Assisi – Perugia)
Viale Gabriele D’Annunzio, Ex Stabilimenti Montedison

Tag:
27 febbraio 2017 Redazione UT

Articoli Recenti