Farro DOP e prodotti di montagna alla mostra mercato di Monteleone di Spoleto

MONTELEONE DI SPOLETO – Dal 5 al 9 dicembre Monteleone di Spoleto celebra le proprie tradizioni e i prodotti tipici con la Mostra mercato del farro DOP, in cui sono esposte eccellenze umbre, prodotti locali e di artigianato. E, nell’ambito dell’evento, si festeggia il patrono del borgo, San Nicola, con la tradizionale benedizione e dispensa del farro a tutta la popolazione.

La cerimonia è un rituale che si svolge da tempo immemorabile alla vigilia della ricorrenza di San Nicola, il 5 dicembre a mezzogiorno, e che consiste nella distribuzione da parte del parroco di un piatto di minestra di farro con sugo di magro.

Per primi sono i bambini a ricevere in dono il piatto, in accordo con la tradizione agiografica in cui San Nicola è protettore dei fanciulli e dispensatore di beni, e quindi antesignano di Babbo Natale nella consegna dei doni.

La consuetudine è così radicata che, nei borghi vicini, i monteleonesi vengono chiamati “mangiafarre o farrari de San Nicola”.

 La minestra di Farro di San Nicola
(foto: www.monteleonedispoletoeventi.it)

Interessante il programma di iniziative collaterali alla mostra mercato. Martedì 5 dicembre, nel centro storico dell’incantevole cittadina, ci sarà la benedizione e la distribuzione del farro e poi la cerimonia di inaugurazione della IV Mostra Mercato del Farro DOP e dei prodotti tipici di montagna.

Sabato 9 dicembre si svolgerà il “Focone della Venuta”, una tradizione molto sentita a Monteleone di Spoleto e che viene ripetuta ogni anno. Il rito coinvolge tutto il paese: intorno a un grande fuoco benedetto dal parroco, ci si attarda in allegria tra i suoni della banda e i canti della corale. Si consumano insieme cibi tradizionali e bevande, quasi a stringere e a rinnovare una fratellanza con il fuoco, simbolo cristiano della luce che sconfigge le tenebre e richiama il susseguirsi delle stagioni nell’attesa della prossima primavera.

E, durante i giorni della manifestazione, non mancheranno momenti enogastronomici e di puro svago, con intrattenimento musical popolare del Coro di Monteleone di Spoleto e degli organetti e, alla sera, l’apertura della taverna dei Terzieri, con i piatti della gastronomia locale.

Tag: ,
4 dicembre 2017 Redazione UT

Articoli Recenti