(Italiano) Maggio, l’anima dell’Umbria

” src=”http://www.umbriatouring.it/wp-content/uploads/2011/05/gubbioceri-150×137.jpg” alt=”" width=”150″ height=”137″ />

I Ceri rappresentano una mirabile sintesi di arcaicità preistorica e storica preromana, precristiana e cristiana, un rito che in origine tendeva ad accattivarsi tre divinità ignote, ma che possiamo scorgere nella principale triade di Gubbio-Iguvio, Giove– Marte– Uofion, visto anche il parallelismo funzionale con gli attuali santi titolari dei Ceri (Ubaldo patrono, Giorgio guerriero e Antonio garante della fertilità).

Dopo la morte e la santificazione di Ubaldo, vescovo della città, i Ceri furono volti alla sua glorificazione e protezione, mettendo d’accordo gli irriducibili pagani e gli strenui promotori del nuovo credo.

Giancarlo Gaggiotti

Stichwörter: , ,
1 Mai 2017 Giancarlo Gaggiotti

Articoli Recenti