Da scoprire

(Italiano) Il porto di Orvieto

di

ORVIETO – Acque scintillanti, che scendono per le fertili terre dell’odierna Val D’Orcia, fino sotto Orvieto, dove si riversano nel Tevere.
Nei secoli, il grande fiume ha trasportato lungo il suo letto non solo acque e detriti, ma anche e soprattutto imbarcazioni cariche di grano, olio e vino. Ed è proprio in questo punto di incontro tra i due corsi d’acqua, chiamato da sempre Pagliano, che sorse uno scalo commerciale di grande importanza economica. Cronologicamente, possiamo collocare questo sito con una certa precisione, studiando le monete ritrovate in quell’area.
Questi denari riportano l’effige, degli imperatori Romani, da Agrippa (12 a.C) fino a Costanzo (361 d.C).

Informazioni Turistiche

(Italiano) I musei dell’Umbria +